Skip to main content
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 
Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti Giornalisti 

Le nostre penne

Collaborano con noi per articoli, interviste e rubriche

Fabio Alescio

Siamo orgogliosi di farvi conoscere il nostro direttore Fabio Alescio.
Noto giornalista televisivo, inizia il suo percorso professionale nel lontano 1979, a soli 16 anni, quando sollevando per la prima volta il cursore di un mixer, diede il via ad un’emittente radiofonica romana fondata da lui e altri due amici. Con Radio Roma Sud, comincia quindi la carriera di Fabio Alescio nel mondo dei media, un percorso professionale ricco di tanti progetti ideati personalmente prima nella radio, suo primo amore e poi nella televisione a GBR, la televisione privata più grande del Lazio negli anni ‘80, nella quale nel 1990 assurge alla carica di direttore di rete.
Nel 1986 è ideatore della nota trasmissione televisiva Cuore di Calcio, che in maniera assolutamente innovativa per 30 anni, commenta ogni domenica, alla presenza di ospiti illustri, i risultati delle partite di calcio e delle competizioni sportive nazionali ed europee più importanti.
Il mondo della televisione evidenzia la sua attenzione e propensione alla comunicazione; per questo decide, nel 2002, di fondare una società specializzata sia nella produzione / commercializzazione di programmi televisivi sia nella progettazione di pubblicità ed eventi culturali.
L’esperienza maturata e i successi conseguiti gli consentono, oggi, di ideare e organizzare diversi tipi di eventi, dalle mostre culturali e artistiche (dedicate a grandi miti del cinema e della storia) a concerti musicali o spettacoli teatrali.
Fabio ha anche un hobby, quello per la cucina e l’ospitalità. Coltivando questa passione nasce un altro progetto di successo, realizzato in Sardegna dove Fabio realizza, insieme alla sua compagna, il primo Home Restaurant dell’isola, nella terrazza di casa sua affacciata direttamente sul mare. E proprio qui che, partendo per gioco con l’idea di condividere la sua passione nasce una nuova realtà, fatta di relazioni con tutti i personaggi che, seduti al tavolo per ascoltare i racconti culinari che accompagnano i manicaretti portati in tavola, condividono le culture del paese da cui provengono.
Contraddistinguono i pregi di Fabio il rispetto per l’amicizia e la generosità d’animo che uniti alla sua scrupolosità lo rendono una persona estremamente affidabile.
Per tutto questo e tanto altro siamo fieri di essere condotti, nella conduzione di questo Magazine, da Fabio che con noi riesce a esprimere al meglio tutta la sua professionalità e competenza fornendo intuizioni e stimoli che ci hanno permesso di realizzare quanto oggetto del successo ottenuto finora.

Tiziana Biscu

Nata a Roma, vive per sua scelta tra la capitale e la splendida isola della Sardegna di fronte al mare che è spesso fonte di ispirazione per i suoi scritti e le sue interviste.
Dopo gli studi umanistici e la laurea in Scienze politiche si occupa di comunicazione, marketing e dirige l’ufficio stampa della compagnia aerea sarda Meridiana.
Durante questo periodo è, tra l’altro, responsabile della rivista di bordo per la quale inaugura la rubrica delle interviste dedicate a personaggi noti del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura.
La sua naturale curiosità ed empatia verso il genere umano è uno dei tratti distintivi del suo carattere ed è per questo che oltre alla scrittura, il suo hobby principale è rappresentato dai viaggi per l’opportunità di interfacciarsi con nuove culture.
Oggi lavora nel mondo della comunicazione dove, con il suo compagno Fabio Alescio, organizza grandi eventi culturali, di retrospettive e concerti.
E’ anche ideatrice del Premio Donne di Roma, una rassegna annuale che, traducendosi in una occasione di riflessione sull’universo femminile, si dedica ad esponenti di rilievo del mondo culturale, artistico e scientifico nati e vissuti nella città eterna.
Al nostro magazine, con il quale collabora sin dalle prime uscite, ha portato la freschezza che traspare dalle sue interviste. Grazie alla sua penna, riusciamo a scoprire in maniera originale i noti personaggi che ha il merito di intervistare.

Stefania Giacomini

Per parlare di Stefania ci vorrebbe tanto spazio, per quanti sono i riconoscimenti che ha avuto nel mondo del giornalismo e della cultura. Oggi scrittrice, sempre giornalista, conduttrice ed insegnante, insomma comunicatrice. Dopo anni da giornalista e conduttrice alla RAI, ha fondato “Good in Italy webtv” (storie sulle eccellenze e giovani talenti italiani) di cui è la Direttrice Responsabile. Un vero talento che abbiamo l’onore di avere a bordo del nostro magazine. Ma scopriamo chi è Stefania.
"Senza passione, curiosità, tenacia ed etica non si può essere bravi giornalisti, questo è il mio motto” così si descrive Stefania, in una perfetta sintesi dei suoi punti di forza. Vanta un curriculum di tutto rispetto: giornalista professionista dal 1990, con 40 anni di carriera nella RAI come conduttrice, e inviata in Cina, Australia, Dubai e Montenegro. Esperta di moda, costume, cultura e spettacolo è stata la coautrice di “Italiacheva” per Radiouno oltre che collaboratrice per “Storie” il rotocalco del TG2 e di testate come Panorama, Il Messaggero, Il Globo, L'Avanti e Hearst Newspaper.
Stefania ha scritto il romanzo “Shopping pericoloso” (Edizioni All Around), un’opera ambientata nel mondo della moda a Lisbona e Roma, per parlare dello spinoso tema della tratta delle schiave bianche, tema affrontato anche da Papa Francesco durante i suoi Angelus per denunciare il traffico di esseri umani. L’opera - definita il “romanzo cammeo tra moda e thriller che racconta la disavventura di tre giovani donne in viaggio tra shopping e arte” – ha ispirato, nell’aprile del 2024, una mini-plenaria in streaming all’Europarlamento di Bruxelles, voluta dall’Onorevole Cinzia Bonfrisco, dal titolo “Shopping pericoloso: contrasto al crimine della schiavitù moderna”. Un successo raccontato in grandi testate come il Corriere della Sera e Il Messaggero, Il Tempo e diversi giornali web, quotidiani e testate on line senza mancare le Recensioni su Tg3; è stato seguito anche nella Sala della Protomoteca del Campidoglio da oltre cento spettatori tra i quali Anna Fendi, Fabiana Balestra, Mita Medici, Rosalba Giugni, Renzo Musumeci Greco, Enzo de Camillis e le stiliste Susanna Liso e Lucilla Paci.
Il romanzo non è stato il primo libro di Stefania: ha scritto “Il successo vien con l’abito”, pluripremiato (Premio internazionale Il Mulinello a Rapolano Terme, Premio Capri San Michele – Anacapri e Fiore di Roccia Roma) e, per volontà del Comune di Roma, tradotto in inglese e poi presentato alla Sala da Cortona dei Musei Capitolini. Ancora, “Alla scoperta del set”, edizioni Rai Eri ( presentato al Museo Etrusco di Villa Giulia nella settimana della cultura dell’omonimo Ministero) e “Moda Mass Media”, edizioni Pioda, il cui testo è stato utilizzato dalla Sapienza dove Stefania, per sette anni, è stata docente di “Moda e Mass Media”.
Stefania ha sempre a cuore le eccellenze del nostro paese, non a caso è stata Vicepresidente di Italian Talent Association, un’associazione nata per la valorizzazione del “made in Italy” e ha realizzato, insieme al presidente del CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti) Onorevole Sandra Cioffi, tre edizioni del premio alla Camera dei Deputati: nel 2014, 2015 e 2017.
Il talento da comunicatrice di Stefania l’ha portata, durante i tre anni di soggiorno a Lisbona, a partecipare da docente a seminari in inglese sulla “Moda e il Mobile Journalism”, alla Settimana dei Design nel 2019, nonché a incontrare gli studenti dello IADE, la nota università cittadina, e ad avere a che fare con l’università di Design Lispolis per l’International Week Universidade Europeia del 2017 -2018.
Innumerevoli sono le docenze di Stefania: dal Master all'Accademia di Moda e Costume all'Istituto Europeo di Design “La moda in televisione”, da docente Onorario all'Università di Lusong in Cina, alle lezioni a Tor Vergata su “Cultura della moda”.
E quindi non potevano mancare i premi: durante il suo impegno in Rai è stata premiata dal Ministero dei Trasporti per i reportage sulla Sicurezza Stradale e le hanno conferito il premio Santa Caterina, orgoglio di Stefania, per l’impegno sociale.
La moda per Stefania è tutt’altro che glamour, bensì si traduce in economia, ambiente e impegno sociale: ha ideato il concorso “Linda: un abito per l’Alzheimer” dedicato ai giovani designer, la community “Re-nate” sulle tematiche del riuso e dell'ecologia ed è stata membro fondatore di “Fashion for Good” per promuovere l’etica nelle aziende di moda e abbigliamento.
Stefania è anche vocata, per passione, a organizzare eventi: ha realizzato la mostra “Manneken ovvero la storia del manichino”, “Le tre grazie, moda, riuso e tecnologia” e, per AltaRoma alla Centrale Montemartini, l’evento di solidarietà tra arte e moda per il Giappone afflitto dal disastro dello tsunami.
La vocazione internazionale di Stefania è molteplice, non solo di famiglia (parte della quale vive in Canada) ma anche per i suoi studi: laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne (inglese, francese, tedesco) all’università Sapienza ha soggiornato molto tempo a Toronto, a Monaco di Baviera, a Parigi e a Lisbona, oltre ad aver fatto il praticantato giornalistico presso la sede RAI di Bolzano.
Ma torniamo a oggi, che vede Stefania impegnata nel suo ultimo progetto, da co-fondatore, insieme a Raffaella Giuliani, di “Good in Italy web tv” di cui è la Direttrice Responsabile. Si tratta di una testata, già premiata alla prima edizione del “Mojo Fest” a Roma, che tratta storie di eccellenze e di giovani talenti italiani per scoprire scommesse, coraggio e capacità imprenditoriali e artistiche dei nostri italiani. Una testata che parte dalla certezza della forza impetuosa di settori che trainano l’Italia produttiva e creativa: abbigliamento - moda; casa - arredo; alimentari - vini; automazione – meccanica; cinema – formazione; arte - cultura. E settori che si devono sviluppare: formazione – ricerca – nuovi talenti.
“Good in Italy web tv” vuole andare alla scoperta di queste realtà, sia rivelando aneddoti e curiosità legate all’Italia produttiva ed artistica sia raccontando i loro protagonisti, descrivendo i processi produttivi, scoprendo antiche e tramandate tecniche, o innovazioni introdotte in sistemi produttivi tradizionali, o realtà consolidate all’estero ma poco conosciute nel nostro paese. “Good in Italy web tv” ha un unico scopo, quello di far amare ai giovani la capacità di inventare e di avere la fantasia per applicare queste doti nei settori tipicamente italiani; per farlo offre loro una panoramica di possibilità per stages e corsi formativi nei singoli settori, una sponda informativa indirizzata a chi vuole specializzarsi e inserirsi nel mondo del lavoro.

Cinzia Malvini

Giornalista professionista e laureata in giurisprudenza, Cinzia è una romana Doc sebbene abbia coltivato a Milano i suoi “campi d’azione”, la Moda, l’arte e il Design. Dopo essere stata direttore responsabile del magazine Book Moda, oggi collabora come autore e responsabile moda per il rotocalco di costume e società “Like” in onda su La7 oltre a essere direttore responsabile del magazine internazionale “The Edge Mag”, e penna del nostro magazine. Ma non finisce qui: in onda, dal 1992 al 2013, per più di 20 anni consecutivi con il suo programma “M.O.D.A”, prima su TMC e poi La7, e responsabile moda e costume per i servizi di informazione giornalistica.
Figlia d’arte, ha sempre amato il cinema e la televisione, mamma e papà hanno lavorato in Rai per oltre quarant’anni. Ama la danza, avrebbe voluto fare la ballerina, ma il talento ha dominato sulle decisioni professionali. Anche i cani, il mare e i libri rientrano tra le sue passioni più forti.
Sposata con un marito economista che “mi riporta a terra” riferisce direttamente quando, intervistata dal magazine, aggiungeva “sono curiosa e mi piace parlare con le persone, oltre che ascoltare e poi raccontare”.
Questo è Cinzia Malvini, la nostra giornalista dedicata alla rubrica della Moda insieme a Stefania Giacomini.

Lucilla La Puma

Ecco un’altra qualificata penna del nostro magazine Collection.
Lucilla è un’affermata giornalista autrice tv e radio che attualmente collabora anche con il Corriere della Sera nella rubrica “Diario Romano” dedicata agli di eventi, al teatro, al cinema, al charity dinner e alle presentazioni di libri svolte nella Capitale.
Tra i suoi incarichi è anche direttrice artistica del gruppo Bettoja (proprietario di vari alberghi importanti romani) per organizzare eventi, serate di gala e ‘aperitivi d’autore’ che coinvolgono noti artisti, scrittori e musicisti. Nel contempo è Manager di affermati personaggi del mondo dell’arte.
Dopo la laurea in Psicologia, ha cominciato ad interessarsi al giornalismo diventando in poco tempo responsabile di pagina per alcune note testate giornalistiche della carta stampata.
Nel 2005 si è trasferita ad Alghero per ricoprire l’incarico di capo-redattore di Alguer.it, quotidiano web diretto da Pasquale Chessa, ma, nel 2008, è tornata a Roma per proseguire l’attività di giornalista di attualità, inchieste e reportage per Donna Moderna e Vanity Fair.
In Mediaset si occupa anche di tv, partecipando ai reportage per il programma televisivo Terra, di Toni Capuozzo; in questo contesto ha seguito, nel 2011, le primavere arabe che l’hanno portata in Tunisia, Egitto e Afghanistan come inviata e il cinema collaborando, nel 2009, alla sceneggiatura del film Feisbum, episodio Default.
Oggi collabora anche con il nostro Magazine apportando la sua esperienza e condividendo iniziative illuminanti che ci hanno permesso di realizzare quanto oggetto del successo ottenuto finora.

Alessandro Ruggiero

La nostra penna della rubrica “Legal”
Per condurre la rubrica “Legal” abbiamo scelto l’affermato avvocato Alessandro Ruggiero, owner dell’omonimo studio romano. Laureatosi presso l’Università degli studi La Sapienza di Roma, ha maturato una grande passione per il diritto del lavoro, nel quale si è specializzato attraverso anni di formazione presso uno dei più rinomati studi legali del panorama italiano. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in diritto del lavoro, ha collaborato per diversi anni con alcune prestigiose cattedre di diritto del lavoro. Negli anni di formazione accademica, ha coltivato con tenacia e caparbietà il sogno di lavorare al fianco dell’imprenditore, tanto che oggi coordina un team di avvocati del lavoro d’impresa, seguendo e assistendo imprenditori nazionali, multinazionali e un’associazione di categoria.
La sua grande passione, fuori dal lavoro, rimangono la scrittura, i motori e la cucina stellata, con la quale ama celebrare i momenti di vita familiare e i traguardi professionali.

Mario Migliardi

Mario è la nostra penna per la rubrica dedicata al mondo dei velisti.
Ma perché abbiamo fatto una tale scelta posto che tutti sanno quanto Mario sia innanzitutto un riconosciuto e affermato agente immobiliare di lungo corso? In verità, Mario è anche un appassionato velista che nell’arco della sua vita ha dedicato tanto tempo a questo appassionante sport del mare. Ha partecipato, infatti, a innumerevoli regate nazionali e internazionali alimentando una passione che trae le sue origini fin dall’infanzia quando, negli anni ’70, sul litorale romano di Anzio, iniziando a veleggiare con il suo Optimist, il suo talento fu notato dagli istruttori.
Per i meno esperti, è bene sapere che nell’ambito velico, si usa un termine, “deriva”, per indicare un gruppo eterogeneo di imbarcazioni di piccole dimensioni, non cabinate, spesso utilizzate come primo approccio alla vela. Mario ha iniziato il suo percorso da velista proprio così, utilizzando due derive olimpiche, il 420 e poi il 470, per fare palestra e alimentare la sua passione, così come hanno fatto numerosi affermati professionisti del settore.
Finita l’attività con le derive ha iniziato a prendere parte a regate con barche dotate di equipaggio sino ad arrivare, nel 1985, a partecipare, sul 5° classe IOR “Duffy”, ai Campionati Italiani oggetto della Selezione per i Mondiali che si svolsero a Cala Galera nell’Argentario. In quell’occasione gli venne riconosciuta, dall’allora presidente del CONI Franco Carraro, la medaglia di Bronzo per essere arrivato terzo insieme al suo equipaggio.
Iniziò quindi un periodo di avvincenti esperienze per Mario che negli anni successivi prese parte, in Italia e all’estero, a molte regate che, tra l’altro, gli permisero di visitare i luoghi più iconici legati al mondo velistico, come Capri, Porto Santo Stefano, Alassio, Livorno, Montecarlo, Cannes e Saint Tropez.
Ma la sua esperienza non finisce qui, nel 1987 viene reclutato, dal comandante Capitano Mecarelli per conto delle Fiamme Gialle della Guardia di Finanza, per portare il suo talento e la sua esperienza nella neonata Sezione Velica. Esperienza vincente visto che con quel team, nelle acque antistanti l’Isola di Capri, ottenne, con una barca monotipo, un terzo posto dietro a due famosi velisti del calibro di Francesco De Angelis e Ken Read; erano i Campionati Italiani, Selezione per i Mondiali di J24.
Il palmares di Mario si arricchisce quando entra a far parte, grazie alla pluriennale conoscenza di Marco Savelli, dell’equipaggio delle barche d’epoca acquistate da Patrizio Bertelli, Patron del Gruppo Prada. Il suo ingresso avviene come randista dei famosi timonieri Mauro Pelaschiar, Francesco De Angelis e Torben Grael per cimentarsi con barche quali il “Nyala” US 12, un 12 metri SI del 1938 (poi restaurato dai cantieri Nardi dell’Argentario), il New Zeland KZ 7, anch’esso un 12 metri SI noleggiato dal comune di Auckland (prima barca in vetroresina che ha partecipato ad una edizione della Coppa America) e il Kookaburra KA 12.
Insomma, possiamo dire che Mario è sicuramente un vero esperto di questa materia, un sport che appassiona e del quale sicuramente ci potrà raccontare innumerevoli curiosità.

Tiziana Sabbatucci

Tiziana è la nostra penna della Rubrica dedicata all’economia a sfondo Real Estate. Nata a Roma il 05 giugno del 1959 il suo percorso lavorativo è iniziato, dopo aver concluso gli studi nel ramo tecnico commerciale, nel mondo della moda, quando era titolare di un’azienda di moda femminile. In questo contesto, nel 1989 ha fondato il marchio TILU’ per il quale seguiva la parte creativa e tutta la filiera produttiva fino alla distribuzione, in tutta Italia e all’estero, per abiti da donna di alta moda made in Italy. Pregevole il successo ottenuto per aver realizzato l’abito istituzionale per i 150 anni dell’Unità d’Italia commissionato dalla segreteria particolare del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
La trasformazione della sede della sua azienda per un’operazione immobiliare ha trasformato Tiziana in una appassionata esperta in operazioni immobiliari, tanto da portarla alla decisione di dedicarsi al Real Estate World a tempo pieno, lasciando il mondo della moda.
In poco tempo, anche grazie alla precedente esperienza, è diventata la Top Producer nazionale di uno dei gruppi immobiliari più noti al mondo, la RE/MAX fino a migrare nel settore di questo ramo noto come Collection, dedicato alla vendita degli immobili di prestigio e delle corporate transaction.
Tutto questo ha reso Tiziana una esperta dell’economia legata al mondo immobiliare portandola a diventare una nostra pregevole penna.
Tiziana ama viaggiare oltre a essere estremamente creativa, soprattutto per creare innovativi strumenti di engagement volti allo sviluppo di relazioni professionali.
Empatica e sicura, Tiziana è una grande risorsa sia per noi che per le persone che avranno la fortuna di conoscerla.

Edoardo Carrano

Edoardo è una promessa del Real Estate World. Professionista in carriera, molto stimato nel suo settore da tempo è migrato nel settore Collection per alzare l’asticella nella sua professione.
Una delle declinazioni di questa scelta è stata la passione per gli artisti, in particolare i pittori: Svolgendo il suo lavoro ha l’opportunità di visitare dimore importanti, spesso salotto di grandi opere d’arte o caveau di artisti da scoprire in procinto di esplodere.
Precisione e attenzione contraddistinguono Edoardo, che con queste caratteristiche trova sempre il modo di porre attenzione ai dettagli e alle curiosità che negli artisti che descrive sono fondamentali e ricercati.
Gli hobby di Edoardo sono il calcio e la cultura per l’arte. Sempre attento a cogliere le sfumature delle opportunità che si presentano. Valido anche nelle collaborazioni tra colleghi, risorsa che si traduce spesso in risultati referenziali di ottimo livello.
Nasce dalla scuola di Vittorio Savoia, dal quale ha mutuato lo stile e la professionalità. Ambizioso e tenace, ha sempre pensato che con queste risorse può raggiungere qualsiasi obiettivo.
Ha accompagnato il suo mentore in ogni iniziativa immobiliare, con il preciso scopo di rubare l’arte per metterla da parte.
Siamo quindi fieri di avere affidato a Edoardo questo spazio editoriale, molto seguito da voi lettori. Siamo certi che, nelle mani di Edoardo, questa penna sull’arte potrà darvi molte soddisfazioni rivelando le curiosità e le chicche dei “pennelli” artistici più impensati. Un talent scout al nostro servizio.
Grazie Edo

Cristiana Winkler

La penna della rubrica “Roma Parioli” di Collection

Cristiana è una romana DOC, nata nel luglio del 1976. Si è diplomata in lingue ma poi ha scelto di seguire la sua passione percorrendo la strada del design che l’ha portata a specializzarsi in architettura d'interni conseguendo un Master in Interior e Public Design.
Dopo gli studi ha iniziato a lavorare come freelance, collaborando sia con studi di architettura, operando soprattutto come home interior designer, che come progettista di spazi espositivi commerciali presso un Atelier di moda.
Nel 2016 si è quindi avvicinata al mondo dell’immobiliare, mettendo in relazione la passione per il design d’interni e il Real Estate, un binomio che le ha permesso di trasformare le case in vere e proprie opere d'arte abitative attraverso scelte estetiche di alto livello, insomma facendole diventare “home” piuttosto che “house”.
La sua abilità nel valorizzare le proprietà, creando spazi belli e funzionali, riesce ad attrarre acquirenti interessati a investire in dimore uniche, cedendole risultati eccellenti a testimonianza della sua versatilità e capacità di adattamento a diverse situazioni.
Cristiana è sempre stata pronta a mettersi in gioco per affrontare nuove sfide lavorative; questo la rende un punto di riferimento disponibile ed affidabile nel settore e per tutti coloro che hanno a che fare con lei.
Nel suo tempo libero coltiva l’amore per la musica, la poesia e la scrittura. E’ un'appassionata della natura in tutte le sue forme. Ama il mare per la sua tranquillità e la montagna per la sua maestosità e la possibilità di scivolare lungo le piste innevate. È un amante dell'avventura che non si accontenta di un solo paesaggio, cerca la bellezza in ogni ambiente naturale.
Per tutto questo abbiamo deciso di affidarle la rubrica “Roma Parioli” per raccontare questa zona speciale della capitale ricca di storia e di tante curiose particolarità, sia di natura immobiliare sia di cultura e svago. In questa rubrica Cristiana mette in risalto non solo il lato estetico, ma anche il tessuto sociale, culturale ed enogastronomico di questo prestigioso quartiere capitolino. La rubrica offre insight unici e stimolanti per gli appassionati di cultura e arte, un vero e proprio viaggio attraverso le bellezze architettoniche e le peculiarità storiche del quartiere Parioli.

Valentina Fraschetti

La penna della rubrica Home Staging l’abbiamo affidata a Valentina Fraschetti.
Valentina, nasce a Roma, dove si è laureata con il massimo dei voti presso la Facoltà di Architettura la Sapienza. Creatrice di Materica Group, da oltre 20 anni si occupa di edilizia, design di interni e di estetica, tutti ambiti legati alla creatività.
La sua attitudine alla cura dei dettagli le ha portato diversi successi, tra questi, dal 2015 al 2019, ricordiamo la nomina di responsabile del Comitato di Formazione Permanente dell'Associazione Professionale Home Staging Lovers, riconosciuta dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), dove è stata anche membro del Consiglio Direttivo.
Sino al 2023 è stata docente presso l'Accademia Italiana Staging & Redesign, con esperienza anche presso lo IED (Istituto Europeo del Design).
In questo settore è riconosciuta come leader nell'ambito delle Progettazioni di eccellenza e delle ristrutturazioni esclusive. Questo le ha permesso di capitalizzare le sue esperienze a favore della specializzazione in Home Stagin, disciplina per la quale ha preso la penna per il nostro Magazine Collection, dove collabora procurando pregevoli spunti per gli addetti ai lavori.

Angela Rosaria Di Palma e Magda Ruggiero

La rubrica “Architecture” l’abbiamo affidata alle sapienti penne di Angela e Magda, due affermati architetti di Roma, unite nello studio denominato “StudiodArM” per coltivare insieme la loro passione per l’architettura.
All’interno dello studio Angela porta le sue competenze in materia di urbanistica, intesa come arte di configurare lo spazio e la creatività nel design d’arredo progettato nel dettaglio e Magda veicola il suo interesse per il restauro architettonico, l’arte e la passione per il design d’autore, attitudini condite da una approfondita conoscenza del colore, dei materiali e di un metodo attraverso il quale i clienti scelgono la loro filosofia dell’Abitare.

Angela in seguito alla maturità Artistica si è laureata in Architettura all’Università La Sapienza di Roma; subito dopo ha iniziato un percorso professionale all’interno di uno studio di progettazione dedicato specificamente all’urbanistica, appassionandosi a questa materia fino a specializzarsi in grandi lottizzazioni residenziali.
La passione per la progettazione di dettaglio l’ha portata, nel tempo, a specializzarsi anche nel design d’arredo in affiancamento agli artigiani, arrivando ad approfondire lo studio di materiali utili alla realizzazione degli oggetti progettati. Infine, con il tempo e le necessità dettate dall’evoluzione della normativa in materia di sicurezza nei cantieri, si è abilitata come progettista della sicurezza di cantiere in fase di progettazione ed esecuzione specializzandosi come Esperto di Risanamento Radon.

Magda, dopo la maturità Scientifica, si è laureata in Architettura all’Università La Sapienza di Roma per poi iniziare un percorso professionale all’interno di uno studio specializzato in Restauro architettonico occupandosi di ricerche documentarie e studi storici inerenti importanti emergenze architettoniche, esperienze che l’hanno portano ad avere una visione integrata della progettazione architettonica.
L’approccio scientifico spiega la sua passione per l’illuminotecnica e gli impianti, tanto da arrivare alla specializzazione in progettazione di dettaglio della distribuzione degli impianti ed al risparmio energetico attraverso la continua ricerca di nuovi materiali e sistemi costruttivi.

La diversità della crescita professionale tra Angela e Magda ha contribuito al successo dello StudiodArM, arrivato a progettare e realizzare soluzioni uniche, funzionali, sostenibili e ad alto impatto estetico partendo dall’assunto che ogni ambiente debba avere “un’anima” che rispecchi coloro che lo vivranno ascoltandoli con cura coinvolgendoli in tutte le fasi del processo creativo dall’ideazione fino alla messa in opera dei particolari costruttivi e decorativi con un obiettivo comune: il benessere ambientale a loro misura, inteso come il valore unico dato dall’equilibrio tra i desideri e la loro realizzazione.

Siamo quindi fieri di avere affidato ad Angela e Magda la penna di questa importante rubrica, certi di poter offrire al lettore appassionato di arte e architettura in genere spunti di interesse e riflessione su questo vasto campo culturale.

Antonio Nasca

Ad Antonio Nasca abbiamo affidato la conduzione della nostra Rubrica sulla musica, una scelta che non è avvenuta per caso, grazie al suo curriculum.
Antonio nasce a Roma nel 1973 e inizia lo studio del pianoforte classico fin dall’età di 6 anni.
Durante il periodo dell’adolescenza comincia ad interessarsi alla musica leggera cominciando a coltivare la passione per il Musical che lo porta a studiare canto.
Inizia quindi l’intensa attività nei pianobar che dura tutt’oggi, esperienza che gli consente di esibirsi nei migliori locali – e anche alberghi - della capitale.
Dal 1995 è iscritto alla S.I.A.E come autore, compositore ed editore (titolare delle edizioni musicali “LA SEMICROMA”) e fin dall'età di 17 anni insegna pianoforte e canto.
La sua attività discografica gli ha consentito di spaziare tra vari generi (tra i quali anche la musica strumentale) rendendosi protagonista di varie esperienze, dalle produzioni cinematografiche e per documentari alla scrittura di musiche (anche prodotte) di commento e sottofondi per la radio e la televisione (Rai Trade e RTI).
Anche il teatro diventa un suo campo d’zione quando, in occasione del Giubileo 2000, scrive e produce “I canti del cielo”, spettacolo di musica e prosa su temi sacri.
Nel 2003 partecipa, in qualità di produttore, al Festival di Sanremo dove si classifica al 2° posto nella categoria giovani.
Nel 2007 a teatro, commissionato da “ Musica per Roma” scrive insieme ai maestri Ada Gentile ed Adriano Pupillo il musical “La Storia di Nerone” spettacolo rappresentato all'Auditorium parco della musica di Roma.
Nel 2008 produce insieme a Marco Arturo Messina il film “Il sole di Nina” di cui pubblica come editore la colonna sonora per la quale riceverà successivamente una menzione speciale dal Club Unesco come “Giovane produttore e artista”.
Negli anni 2016-17-19 riceve il premio Italian Wedding Awards (come miglior intrattenimento musicale).
Tutte le sue attività imprenditoriali legate al mondo della musica e delle produzioni sono esercitate sotto il marchio “LA SEMICROMA” di cui è fondatore e titolare.
Dal 2018 è anche Direttore Artistico e socio di maggioranza della piattaforma di infotainment “MHR” emittente digitale che opera nel settore dell’ospitalità e del turismo.

Carmen Lombardi

la penna della rubrica Health & Beauty di Collection

Carmen è una Milanese, nata a Bollate per la precisione, nel giugno del 1970. Fin da giovane età svolge la professione di estetista, evoluta nel 1993, a 23 anni, nella nascita del suo primo centro estetico, Vanitymania, nel cuore di Milano, iniziando una carriera imprenditoriale costellata di successi e soddisfazioni.
Grazie ad un'indole perfezionista curiosa ed intelligente approfondisce la sua formazione conseguendo un master in ayurveda ed uno in discipline orientali grazie ai quali riesce a comprendere gli equilibri energetici ed emozionali di ogni corpo, diventano un’affermata esperta a livello nazionale.
Il successo e il credito dei suoi clienti hanno stimolato la sua ambizione, portandola a ingrandire il suo centro estetico, cambiando location ma conservandone il consolidato brand, ormai leader di mercato, Vanitymania.
Nel 2016, grazie a un master in Beauty, ambito obiettivo per i docenti e ricercatori universitari che ne ricoprono le cattedre, Carmen diventa Specialista dell' Anti Invecchiamento, merito che la porta a essere contattata, nel 2018, da Marco Postiglione per aprire il primo degli attuali sei Centri Marco Post di Milano. Ricordiamo che oggi Marco Post è un franchising di centri antiaging di assoluto successo internazionale con oltre 60 punti vendita dislocati tra l’Italia e la Svizzera.
Dall’ottobre del 2018, quindi, Carmen gestisce con successo questo centro, una vera Boutique Centre tra i più conosciuti in Italia, in una location che i clienti definiscono "il salotto di Milano", a pochi passi dalla piazza pedonale Gae Aulenti. Il successo e l’alto livello professionale raggiunto consentono a Carmen di vantare illustri collaborazioni con centri di Medicina Specializzati in Antinvecchiamento e consulenze on-line per una clientela in target con il servizio offerto.
Carmen, quindi, è un qualificato profilo per condurre la nostra rubrica Health & Beauty potrà aiutare l’appassionato lettore a capire e conoscere la natura di ogni inestetismo e disequilibrio regalando preziosi consigli volti a comprendere la genetica di ogni individuo e modificarne, dove necessario, l'epigenetica per garantire una buona salute, un tono muscolare ed una qualità di vita per “sfidare l'anagrafe”.

Andrea Scandurra

Un’altra pregevole penna del Magazine è l’avvocato Andrea Scandurra che però scrive di musica non a caso. Nato a Roma nel 1974, infatti, ha iniziato a studiare pianoforte fin dall’età di sette anni, diplomandosi brillantemente, nel 2000, presso il Conservatorio di Latina, sotto la guida del maestro Claudio Bergamini e risultando tra i migliori diplomati privatisti di quell’anno.
Di formazione classica, nello stesso anno ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e, dopo la pratica forense, è diventato avvocato nel 2003, professione che svolge attualmente nel proprio studio di Roma.
Nel 2000 ha partecipato come pianista a tre puntate della trasmissione “Vivendo Parlando” condotta da Gigliola Cinquetti e in onda su Sat 2000. Suona in numerose manifestazioni culturali, sia come solista che in duo con il violinista Damion Wallace. Tra i luoghi in cui si è esibito vi sono la libreria Bibli in Trastevere, il Circolo della Guardia di Finanza, il Circolo dell’Aeronautica, il Paradiso sul Mare di Anzio e il Circolo del Ministero degli Affari Esteri, in occasione della mostra Arte e Scienza del 2010. Nel 2009 è stato il pianista dello spettacolo teatrale “Ragazzi che dovresti conoscere”, in cartellone al Teatro 7 di Roma, con la regia di Laura Jacobbi.
Nel dicembre 2012 ha accompagnato al pianoforte l’attrice Laura Jacobbi, che interpretava alcuni brani della poetessa polacca Wilsawa Szymborska nello spettacolo “In una Goccia di Inchiostro”, presso il Centro Studi Internazionale Arkegos in Roma. Dal 2009 compone brani per pianoforte più volte utilizzati dalla trasmissione Geo & Geo in onda su Rai Tre come colonna sonora di numerosi documentari. La sua prima raccolta di composizioni per pianoforte è uscita nel 2019 con il titolo “ERRE”. Dal mese di giugno 2022 al mese di maggio 2023 è stato anche Consigliere di Amministrazione della Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia per conto di Roma Capitale.
In forza di questa grande passione per la musica oggi Andrea collabora con il nostro Magazine, procurando pregevoli interviste di matrice musicale in collaborazione con l’altra firma di questo prodotto editoriale, Antonio Nasca.

Fulvio Fantoni

La penna per la rubrica dedicata al Bridge l’abbiamo affidata a Fulvio Fantoni, il sei volte campione del mondo di questa affascinante disciplina delle carte. È uno dei solo 10 giocatori al mondo a potersi vantare della Triple Crow of Bridge (per aver vinto i tre campionati più prestigiosi, Bermuda Bowl, Olimpiadi e Mondiali a coppie open), oltre ad aver vinto un campionato mondiale a coppie miste. Fulvio è considerato un vero mostro di questa disciplina, ritenuto da molti imbattibile. Le vittorie al tavolo da gioco lo hanno portato al primo posto del ranking mondiale, per dieci lunghi anni. Un vero fenomeno, una mente lucida, un genio. Con questa aura Fulvio si presentava ai suoi avversari.
La sua è una passione iniziata all’età di 10 anni vedendo giocare il padre. Ha giocato sia per la nazionale italiana (con la quale ha vinto molti titoli internazionali) sia per il Principato di Monaco.
Nella sua storia esiste anche la Fantoni Vacations, una società sportiva che ha creato per promuovere il bridge in tutte le sue forme, anche attraverso l’organizzazione di vacanze per bridgisti. In pratica organizza incontri fra persone amanti di questo gioco, in luoghi molto esclusivi in modo da abbinare il piacere della vacanza a quello di trascorrerla potendo praticare il bridge. E con l’occasione l’appassionato bridgista può giocare stando in vacanza o imparare il gioco prendendo lezioni dal grande campione Fulvio.
A quanto pare non potevamo trovare di meglio per affidare con successo la penna di questa rubrica, la “parola all’esperto” più appropriata del caso, Fulvio Fantoni.

Annalisa Prato

La penna della rubrica “Lago Maggiore” di Collection

La penna di questa rubrica l’abbiamo affidata ad Annalisa, una Luxury Real Estate Agent che, operando a Verbania ci può raccontare le bellezze sui territori dei laghi Maggiore, Orta e Como.
La sua passione per questi splendidi luoghi, da cui è stata adottata circa vent’anni fa, la spinge a condividere con i nostri lettori le meraviglie paesaggistiche e culturali che li caratterizzano, cercando di trasmettere la magia e la memoria storica di queste terre incantate.
Annalisa è entrata nel campo del Real Estate dopo una solida esperienza professionale maturata in 22 anni presso una grande compagnia aerea, background che le ha permesso di acquisire skills preziose nella gestione delle relazioni e nella risoluzione dei problemi in modo efficace e tempestivo e di affinare le sue abilità comunicative, imparando ad essere flessibile ed adattabile in ogni situazione.
La sua attitudine a gestire una facoltosa clientela le ha permesso di accedere a luoghi esclusivi e raffinati acquisendo la conoscenza di curiosità e stili di vita che sono diventati il suo bagaglio al quale attingere per raccontare questi luoghi affascinanti.
Appassionata di viaggi, musica ed arte, Annalisa è una persona curiosa, attratta dalla scoperta di nuove culture e nuove esperienze, risorse che hanno contribuito ad arricchire la sua vita e la sua professionalità.
Con questo spirito e le sue capacità relazionali, Annalisa ci accompagnerà nella scoperta dei luoghi oggetto della nostra rubrica con le curiosità e le news che i laghi concedono dalla notte dei tempi.

In questa rubrica vengono messe in risalto non solo il lato estetico, ma anche il tessuto sociale, culturale ed enogastronomico di questo prestigiosa regione. La rubrica offre insight unici e stimolanti per gli appassionati di cultura e arte, un vero e proprio viaggio attraverso le bellezze architettoniche e le peculiarità storiche dei laghi Maggiore, Orta e Como.

Maria Muscatello

Maria è la penna della rubrica “Roma Centro Storico”, Conosce e vive questa realtà per raccontarla con sapiente fattura e attenzione, rivelando di questa importante zona romana ogni sfaccettatura e curiosità. Non mancano nelle sue descrizioni interessanti attenzioni sconosciute a molti, una vera scoperta.