Skip to main content

Parlando di Real Estate è fondamentale programmare azioni concrete che implementino il valore di mercato dell’operazione immobiliare.

L’Home Staging, ne abbiamo parlato nel numero precedente, ovvero la tecnica di marketing che consente di presentare un immobile nel miglior modo ai fini della vendita, è una di queste azioni.

Oggi il concetto di semplice “messa in scena” di un immobile si è evoluto, trasformandosi in un vero e concreto strumento al servizio del mercato.

”Investire nel mattone” può variare dall’acquisto per uso personale a quello per sviluppo o per reddito.

Ci sono operatori del settore che acquistano immobili di grandi dimensioni, da ristrutturare, per poi frazionarli e rivenderli con interessanti margini di guadagno.

I costruttori, i piccoli impresari o i liberi professionisti dell’hospitality world, tutte categorie molto legate al servizio di home staging, sono le più coinvolte nel fenomeno dei movimenti di mercato immobiliare.

Roma e Milano sono le città con il maggior sviluppo, ma le nuove tendenze di mercato stanno coinvolgendo, in modo contagioso, anche le altre città, perché la domanda di immobili vocati all’attività turistica è in forte crescita.

Gli operatori che si occupano di ospitalità hanno bisogno di catturare l’interesse dell’utente finale, per generare il “click” di prenotazione e per questo conoscono l’importanza dell’elemento emozionale.

La tecnologia di oggi, con i suoi modelli innovativi di gestione “esperienziale” delle azioni da compiere, riesce a dare un sorprendente contributo alla ricerca e all’ingaggio del cliente desiderato.

In questo contesto l’attività di Home Staging svolge un ruolo primario, da protagonista; ma vediamo come avviene tutto questo.

Ovviamente per prima cosa si deve identificare il target di riferimento, in buona sostanza, il cliente al quale ci si vuole rivolgere. Quindi si passa alla fase della iper-personalizzazione dell’offerta, per rendere questa irresistibile.

L’esperto progetta l’operazione di valorizzazione immobiliare sin dai primi passi, definendone il brand (nome, logo, comunicazione), la storia, le immagini e i segni distintivi rispetto ai competitor, creando immediatamente una importantissima relazione con il pubblico di riferimento.

Una relazione che, nel tempo, porterà a una qualificata reputazione foriera di fidelizzazione del cliente.

Il vantaggio di questa strategia, quella cioè di creare un mood personalizzato, è dato dalla propensione del cliente a preferire il bene proposto ad un altro, seppure a parità di caratteristiche e qualità, anche se con un maggior prezzo.

E’ quindi necessario, per assicurarsi il successo, saper scegliere i giusti strumenti di comunicazione; tra questi non può assolutamente mancare l’Home Staging, sia che si tratti di una vendita sia che si tratti di una locazione, ancorpiù se tutto questo avviene in ambito di prodotti destinati al turismo.

Immaginate di dover fare una prenotazione per un soggiorno turistico; scegliereste una struttura ricettiva che si pubblicizza con delle foto scadenti, respingenti, non emozionanti o che presenta camere che sembrano celle monacali che appaiono datate? Sicuramente no!

Diversamente, anche se un po’ meno conveniente in termini economici, tutti noi riserveremmo una prenotazione presso un’altra location che si presenta con un’immagine brillante e coinvolgente, un logo ed un nome accattivanti, una comunicazione colorata e giusta che fa proprio al caso nostro e che già fa pregustare una vacanza indimenticabile.

Per questo oggi gli esperti home stager sono considerati indispensabili per favorire la comunicazione volta a ingaggiare con successo l’interesse dell’utente finale.

Mettono a sistema un processo di valorizzazione immobiliare che include e rende protagonista la scelta del colore per una comunicazione customizzata, ottenendo un prodotto fatto su misura.  La scelta della perfetta palette cromatica è il primo passo per rendere vincente un investimento immobiliare. Il colore conta, eccome.

Speaking of Real Estate, it is essential to plan concrete actions that implement the market value of the real estate transaction. Home Staging, we talked about it in the previous issue, i.e. the marketing technique that allows you to present a property in the best way for sale purposes, is one of these actions. Today the concept of simple “staging” of a property has evolved, transforming itself into a real and concrete tool at the service of the market. ‘Investing in bricks and mortar’ can range from buying for personal use to buying for development or income.

There are operators in the sector who buy large properties for renovation and then split them up and resell them with attractive profit margins. Builders, small contractors or freelancers from the hospitality world, all categories closely linked to the home staging service, are the most involved in the property market movement phenomenon.

Rome and Milan are the cities with the greatest development, but the new market trends are contagiously involving the other cities as well, because the demand for tourist-oriented real estate is growing strongly. Hospitality operators need to capture the interest of the end user, to generate the ‘click’ to book, and for this they know the importance of the emotional element.

Today’s technology, with its innovative models of ‘experiential’ management of the actions to be performed, can make a surprising contribution to the search for and engagement of the desired customer.

In this context, home staging plays a primary, leading role; but let’s see how this happens. Obviously the first thing to do is to identify the target audience, in essence, the customer you want to address. Then we move on to the phase of hyper-personalizing the offer, to make it irresistible.

The expert designs the property valorization operation from the very first steps, defining the brand (name, logo, communication), history, images and distinctive signs compared to competitors, immediately creating a very important relationship with the target audience. A relationship that, over time, will lead to a qualified reputation that is a harbinger of customer loyalty.

The advantage of this strategy, that is, that of creating a customized mood, is given by the customer’s propensity to prefer the proposed good to another, even if with the same characteristics and quality, even if with a higher price.

It is therefore necessary, in order to ensure success, to know how to choose the right communication tools; among these, home staging is a must, whether it is a sale or a letting, even more so if it is in the field of tourism products.

Imagine having to make a booking for a tourist stay; would you choose an accommodation facility that advertises itself with shoddy, rejecting, unexciting photos or that has rooms that look like dated-looking monk cells? Definitely not!

Otherwise, even if a little less convenient in economic terms, we would all book a reservation at another location that presents itself with a bright and engaging image, a catchy logo and name, a colourful and just right communication that suits us and already gives a foretaste of an unforgettable holiday.

This is why today’s experienced home stagers are considered indispensable in fostering communication to successfully engage the interest of the end user. They systematize a property enhancement process that includes and makes the choice of colour the protagonist for customized communication, resulting in a tailor-made product.

Choosing the perfect colour palette is the first step in making a real estate investment successful. Colour matters.

Lascia commento