Skip to main content

Valentina Fraschetti

Scrivere per una rivista rivolta ad appassionati di case e dimore, abituate a parlare di interior design o di marketing immobiliare mi porta a farmi una domanda: “è utile ricordare cos’è l’Home Staging?

Sicuramente è necessario. Home Staging, letteralmente, significa “ Mettere in scena” un immobile che è stato destinato alla vendita o alla locazione.

In verità per “Home Staging” bisogna intendere un’operazione di Marketing più complessa, volta a presentare al meglio un immobile basandosi su un fattore prettamente di estetica e bellezza, in modo da poter accrescere l’interesse del potenziale acquirente e velocizzare la vendita al giusto prezzo.

Tempo fa ho tenuto una lezione su questo argomento. Ricordo che il tema principale era proprio “è giusto parlare solo di Home Staging o bisogna evolversi?

Per questo, con la mia Società, Materica Group, ho creato un format di vendita innovativo, poi utilizzato da molti grazie al successo ottenuto; oggi sono molte le agenzie immobiliari che adottano le linee-guida tracciate da Materica Group.

Tutto parte dal binomio Home Staging / Open House

Due attività presentate contemporaneamente con il risultato che l’immobile viene venduto con successo e soddisfazione di tutte le parti coinvolte, venditore, acquirente e agente immobiliare.

Ma esiste la nota “buccia di banana” sulla quale si può scivolare; il primo errore che si può commettere, infatti, nel valutare l’uso di questo valido strumento di marketing è quello di pensare all’home staging come a una mera “locazione mensile di arredi”.

In verità non è così, posto che dietro a questo strumento  esiste un progetto “fatto su misura” per l’immobile e il suo proprietario,  diventato “il venditore” per sue personali ragioni. Il progetto prevede una vera e propria Customer Experience dove il venditore diventa protagonista del processo, coinvolto fin dall’inizio, innanzitutto per raccontare le motivazioni che lo hanno portato a prendere la decisione di vendere.

Ma lui quella casa la conosce meglio di chiunque altro, ci ha vissuto, e ne conosce la storia, i pregi e i difetti, il sapore, il mood e i suoi toni; conosce ogni scorcio, ogni colore e la sua luce.

Grazie a questo coinvolgimento si riesce a partorire un Report Emozionale che sia un vero e proprio home staging personalizzato e unico, adottabile solo per l’immobile trattato. Il risultato? Quell’emozione verrà percepita anche dal futuro acquirente che sarà quindi più coinvolto e invogliato all’acquisto.

La chiave di lettura, quindi, sta proprio nel cambiare il punto di vista: nell’evoluzione dell’Home Staging non si vende più un servizio al cliente Venditore ma si rende costui protagonista di un’esperienza.

Ma sono in molti a fare uso di questa disciplina essendo diventato uno strumento di marketing imprescindibile per i suoi eccellenti risultati. Tutti vendono grazie all’ home staging, bello o brutto che sia l’immobile trattato.  Quindi bisogna proteggersi dai rischi.

Per evitare un home staging approssimativo e ottenere un home staging di qualità, è consigliabile, quindi, richiedere al professionista da scegliere una specifica qualifica; per esempio la sua iscrizione all’Associazione Nazionale Home Staging Lovers, un’associazione riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) che garantisce la collaborazione con Home Stager Professionisti, rilasciando a chi ne ha i requisiti, l’Attestato di Qualità e Qualificazione Professionale dei Servizi prestati ai sensi della Legge 4/2013.

Nel prossimo numero vi racconterò una storia vissuta per un caso di home staging di grande successo. A presto.

Valentina Fraschetti

Writing for a magazine intended for interior design connoisseurs and real estate marketing experts leads me to a question: “Would it be useful to remind the readers of what exactly Home Staging is?”.

Absolutely. Home Staging means staging a property – wether it is for sale or rent – to make it more appealing to potential buyers. But in reality, Home Staging is a more complex marketing process aimed at enhancing aesthetics and beauty, in order to increase the potential buyer’s interest and speed up a fair-priced sale.

This reminds me of a lecture I gave some time ago revolving around a question: “Should we keep focusing only on Home Staging or should we start evolving?”.

That’s why, together with my company, Materica Group, I managed to create an innovative sales format, subsequently adopted by many other companies due to its efficiency. Currently, many real estate agencies are using Materica Group’s guidelines.

It consists of the combination of Home Staging and Open House

Both presented at the same time, resulting in the estate’s successful sale, satisfying all parties involved: seller, buyer and realtor.

However, there’s a particular mistake that after occurs: sometimes people see this valuable marketing tool as a simple “monthly furniture rental”, but the truth of the matter is otherwise. This service is completely custom made on both the property and the proprietor.

This process provides a Customer Experience whose protagonist is the client, involved since the very beginning with questions regarding the reasons behind the decision to sell the property. The client knows everything about the estate: its history, its strengths and weaknesses, the vibes, the colors and its light.

Thanks to the owner’s involvement in the process, the Home Stager can produce an emotional report. As a result, that feeling will also be felt by the future buyer, who will feel more involved and enticed to purchase the house.

Therefore, the key is changing our point of view: in the evolved process of Home Staging we are not just selling a service to our clients, instead we’re making them a central part of an experience. Many practice this discipline, since it has become an indispensable marketing tool due to its excellent performances.

Everyone sells thanks to Home Staging – wether the property is a plain or a lovely one – that is why it is crucial to protect ourselves from sloppy Home Stagings. In order to obtain a high quality one, it is recommended to ask the Home Stager an official qualification, for instance, their certificate of registration to “Associazione Nazionale Home Staging Lovers”, a national association recognized by the Ministry for Economic Development (MiSE).

This association guarantees the collaboration with professional Home Stagers by issuing a certificate of quality and professional qualification of services provided under Italian Law 4/2013.

In the next issue I’ll tell you about a successful Home Staging experience of mine.

Lascia commento